Ultime Notizie

Situazione a Kausaya, inerente alla realizzazione  del Progetto sviluppo Agricolo nell'anno 2009

LAVORI PER STRUTTURE

A)  Ristrutturazioni

2 –  Completamento ampliamento stalla Esteban lato nord

N:B: Questi interventi,  benchè fanno parte ancora dell'attrezzatura sperimentale, il Campesino Esteban partecipa alla costruzione con i materiali,  il Comitato si fa carico della mano d'opera commissionata a Manuelito (è un aiuto per aiutarlo, deciso dal comitato)
Manuelito ha sospeso i lavori per impegni, lasciandoci liberi di contattare altri. Raul si sta incaricando di valutare il costo dei lavori eseguiti e  sistemare i conti con Lui.


B) NUOVE COSTRUZIONI


1 –  Chiusura piano terra del perimetro del bacino,  per salvaguardare i quadri elettrici e ricavarne un deposito macchine piccole.
2 -  Messa in sicurezza del bacino gettando le tre solette e completarle con le barriere di sicurezza sui tre  piani più la sommità dello stesso, messa in sicurezza della scala di salita con la gabbia, lavoro reso urgente e prioritario dopo il grave infortunio accorso a Raul, a carico del Comitato (le solette sono state completate prima del mio rientro).

  • In costruzione:

1 – Casa abitazione -  Manuelito, una parte è già agibile, stà terminando il bagno e la cucina,  prosegue secondo le disponibilità finanziarie (rimane un debito di  Bs. 1.200).

2-  Modifica stalla Manuelito per renderla più igenica (si stabilirà nel 2010 il tipo di aiuto).

N:B: Per eventuali  lavori  di muratura si continuerà a interpellare Manuelito prima di commissionare ad altri, perché oltre alla competenza, ha la possibilitá  di  investire nel progetto una parte del guadagno. Si è orientati a  dare  il lavoro  a contratto perché mancando mano dopera i costi giornalieri continuano a salire.




C) COLTIVAZIONI DI FORAGGIO

Sperimentazione: 
Stiamo sperimentando la  semina del segale e del loyetto. Si è seminato (il 25 ottobre) in collina una parte di segale per produrre sementi, mentre il 26 ottobre si è seminato segale e loyetto vicino alla stalla (per la possibilità di irrigazione tramite pompa, essendo il terreno vicino al rio).
Si è seminato anche in collina il giorno 11 novembre e nella parte del fienile così da avere più punti di riferimento per lo sviluppo della pianta.
Raul ha fatto un tentativo di semina del panico in collina, dove secondo loro il gelo è mitigato dal terreno sassoso che rilascia di notte il calore impedendo le gelate.
Ho completato l'invio di  sementi, da giugno a ottobre, tramite  pacchetti postali da Kg 2, che non vengono verificati in dogana e una parte di loyetto personalmente nella valigia, tutto il materiale è giunto a destinazione.

Esperimenti di concimazione.
Si continuerà a somministrare ai campi di erba medica concime minerale (fosfato e letame secco) una volta che iniziano le piogge, non essendo praticabile la concimazione anticipata (il vento la spazzerebbe via).
Abbiamo provato a spargere, prima delle arature e prima dell'erpicatura concime chimico (UREA), prestando attenzione di non esagerare, visto la loro coltura, dopo avere parlato e spigato i vantaggi al Campesino Esteban.

D) COLTIVAZIONI IN SERRA
Il tetto della serra di Manuelito si è scoperchiato per una tromba d'aria....si vedrà prima di Aprile di sistemarlo.
Esteban ha ripreso a produrre verdura generalmente lattuga da portare ai mercati, oltre una piccola varietà per  bisogni famigliari.

E) ALLEVAMENTI

Sperimentazione mucche : produzione latte, nuovi acquisti ecc..
Gli allevamenti ora  proseguono con soddisfazione,  le registrazioni dei dati inerenti alle sole mucche produttive e delle nuove nascite di sesso femminile sono proseguite normalmente.
Il miglioramento genetico tramite inseminazione artificiale incontra difficoltà nel reperimento sia degli inseminatori che nella qualità delle pagliette. Si sta normalizzando il problema inseminazione, per il prossimo ciclo si prevede di normalizzare le nascite secondo i tempi calcolati.
..


L'allevamento di Esteban

Dovuto a quanto detto sopra riguardo al fallimento inseminazioni del ciclo precedente, stiamo scontando una discontinuità di fornitura del latte al caseificio. ho consigliato di acquistare due mucche già gravide da mettere in produzione, a inizio dicembre  ne ha acquistato una con l'aiuto del Comitato (essendo la terza mucca del 50%) e di un prestito equivalente all'altro 50%, senza interessi .

Nel frattempo, anche su mio consiglio, si è alleggerito il numero di capi improduttivi vendendo o macellando l'eccesso e vendendo anche le mucche fattrici che non generavano utile (per questo la necessità di comperare un'altra  mucca già gravida).
Ora la disponibilità di cereali è migliorata e l'alimentazione delle mucche restanti è soddisfacente anche se ancora scarsa.
Dopo quanto detto sopra, in questo esercizio, la produzione di latte  scenderà a livello del 2007  si deve tenere presente che sono diminuite le mucche in produzione da 10 a alle attuali 6, due giovani mucche nate nella finca entreranno in produzione nei primi mesi dell'anno, portando il numero a 8.
La media produttiva per capo si vicina a quanto ci eravamo prefissi, ossia 8 litri giorno nell'arco produttivo, se invece prendiamo il periodo completo (produzione più periodo secco) la media è di 6 litri, doppia rispetto alle tabelle del ministero dell'Agricultura  per la regione Andina..

La mungitura meccanica è in funzione normalmente, anche se c'è ancora bisogno della poppata del vitello, dalle prossime nascite anche questo problema dovrebbe risolversi e i vitelli si potranno vendere dopo un paio di mesi, si nota nelle prime due mucche che hanno partorito dopo l'inserimento della mungitura meccanica un aumento di produzione.



Situazione mucche di Manuelito;

attualmente il numero delle mucche da latte è salito a 6 , nonostante le mie indicazioni  di tenere il numero a 5, per la scarsità di terreno che attualmente ha a disposizione.
La produttivita per capo è aumentata si attesta sui livelli di Esteban.

F) CASEIFICIO

Dovuto all'infortunio di Raul, non si è potuto mettere in commercio la mozzarella che gia era stata presentata sul mercato, si riprenderà a produrla appena si avrà a disposizione latte sufficiente.
Durante la mia presenza, nelle due ultime settimane, si è cercato di inserire nuovi tipi di formaggio, avendo acquistato latte dai Campesinos vicini.
Abbiamo prodotto formagelle, taleggio e continuato a sperimentare mozzarella.
Per la stagionatura servirebbe una cella frigorifero per creare umidità a temperature costanti…, così come servirebbe una pentola di raffreddamento, per conservare il latte e lavorarne una quantità maggiore.
Un'altra difficoltà è presentata dal mantenimento delle temperature durante la cagliata, che è molto difficile con le pentole attuali, per mantenere una qualità omogenea, si potrebbe risolvere il problema con una caldaia da 100/150 litri.
Nonostante tutte gli imprevisti il caseificio continua con l'imperterrita Josefa che stà mantenendo il mercato cercando di aumentarlo, partecipa a fiere settoriali organizzate dal comune di Tiwanaco nella città e nelle Comunità più importanti.
Mantiene il mercato di Sopocachi (rione di La Paz) che da un'entrata decisamente maggiore  e sta disimpegnadosi nel mercato tradizionale Campesino, nel quale  di affari se ne fanno pochi..
Si riprenderanno i passi per registrare il logo e  per la certificazione, dell'impresa




Causaya Tiwanaku



Ofrece Productos Lácticos
Yogurt, Variedades de Quesos y otros.
Pedidos:  cel. 71280810
cel. 72529669
email. ryujra@hotmail.com
ryujra@gmail.com

Ci si sta orientando all'acquisto di quanto evidenziato sopra per conservare il latte e lavorarne una quantità maggiore, sopratutto per razionalizzando il lavoro e i costi di produzione (la difficoltà è reperire la cifra).
Dal 16 novembre annotano anche le uscite per stabilire il guadagno netto (sinora abbiamo registrato solo il lordo), comunque nel terzo trimestre si è avuto un'entrata lorda migliorata del 12%...
Prima di rientrare Josefa mi ha consegnato un progetto (già in fase di avvio) di una associazione di alcune famiglie per migliorare la genetica degli animali finalizzata anche al commercio dei prodotti e al rifornimento di materia prima per il caseificio. Vedremo più avanti come si svilupperà. 

G) UTILIZZO MACCHINE AGRICOLE

a-  Trattore :  uso per terreni dei Soci Aymara. Il trattore segue essendo utilizzato al 90% dai soci che compartecipano alle spese, nelle varie percentuali stabilite. Per quest'anno le percentuali sono state innalzate al 40%. Dal  dal 1° gennaio 2010 Manuelito passerà al 100%. per quanto riguarda Esteban non utulizza piu alcuna sovvenzione in quanto autosufficiente.
A carico totalmente del comitato rimangono, le spese per esperimenti e per  i trasporti vari (ad eccezione trasporti per raccolta produzione cereali e letame).
b-                Dovuto al grave infortunio di Raul e alle ingenti spese sostenute dalla famiglia, si è deciso di mettere a carico del Comitato tutto il pregresso dell'utilizzo trattore riguardante la finca di Esteban, si dovrà decidere l'ultimo periodo dell'anno per poi ritornare alla situazione precedente.
c-  l'uso del trattore per non soci è stato irrilevante, preferendo questi l'aratura con dischi che per il medesimo tempo di impiego ara una superficie più ampia, ma il risultato finale non è paragonabile all'aratura  con vomeri, anche perché il letame va messo in profondità, quest'anno l'università Agraria di Tiwanacu, ha richiesto l'utilizzo per il taglio dell'orzo, può essere positiva l'esperienza dato che gli alunni possono vedere di persona i vantaggi dell'utilizzo dei vari macchinari.
Si dovrà rivedere i costi per l'utilizzo perchè hanno un margine ristretto, problema che è in discussione anche a livello di zona.

d-  Trattorista . istruzioni per la guida e l'uso;  Pippo e Raul  stanno  facendo da scuola guida a Chito, per  l'utilizzo delle varie  macchine per la lavorazione e raccolta. Dal mio rientro anche Chito è autorizzato ad usare le varie macchine avendo imparato bene l'utilizzo.

La paga del trattorista e di Bs. 350 mese, il comitato ha rinunciato ad incassare la quota di Bs. 5 che doveva essere la paga base oraria  del trattorista e che rientrava in cassa da Associazione Aymara. Sulla base delle nuove tariffe si rivedrà il tutto.
Dovremo decidere sul saldo che dobbiamo a Raul, perché da luglio non ha percepito più nulla, dovuto all'infortunio che lo ha bloccato per 4 mesi.

Il pagamento del trattorista su sua richiesta verrà effettuato ogni semestre.

La responsabilità del trattore e delle macchine, è totalmente a carico di Esteban e Raul.

e-  Altre macchine agricole inviate dall'Italia.                                                                         

Le regole per l'uso sono quelle inserite nell'atto di donazione e quanto deciso dai soci dell'associazione Aymara – Gisella.
Le tariffe sono di Bs. 80 ora per i non soci e di Bs. (72 per i soci) per quanto riguarda gli aratri, l'erpice e la barra falciante. Per la seminatrice la girella, l'andana  e le moto falciatrici, il prezzo è di Bs. 50, mentre per  trasporti con carro il prezzo è rimasto a Bs. 40 . Per l'imballatrice si è stabilito il prezzo di Bs. 3 per balla, dopo avere calcolato il tempo e il costo della rete per l'imballaggio (prezzo da rivedere al rialzo al prossimo acquisto della rete di avvolgimento).

Il municipio di Tiwanaco sta predisponendo una tariffa minima per l'utilizzo dei trattori.  elevandola a 110/120 Bs./h, e la paga del trattorista fissarla ad una percentuale, pari al 25%, se ciò passese dobbiamo adattarci anche noi.

La priorità di utilizzo del trattore e degli attrezzi è riservata ai soci e alla comunità di Kausaya e se  possibile, dopo avere svolto gli impegni con quest'ultima, anche ad altre comunità possibilmente vicine.


H) POZZO

I due soci ancora non hanno provveduto a fare gli scavi per connettersi al pozzo (le tubazioni una volta predisposto lo scavo saranno a carico del comitato), visto che il costo dell'energia è a carico di Esteban prima dell'allacciamento si dovranno accordare con Esteban per il pagamento dei consumi.
Per la distribuzione acqua ad altri campesinos non soci, si dovrà fare una valutazione, dopo l'allacciamento dei soci, dei volumi a disposizione.

Si stà provvedendo a mettere in sicurezza il bacino, compresa la scalette che porta alla sommità, la costruzione delle tre solette sono terminate, mancano le  ringhiere compresa  la sommità del bacino, lavoro che effettuerà Raul appena sarà guarito.
Il piano terra è stato chiuso per sicurezza del quadro elettrico e si è ricavato un vano per metterci i combustibili e le macchine piccole.


I) ASSOCIAZIONE AYMARA

Utilizzo fondi prestiti – restituzione prestiti.

Il debito che Manuelito aveva con il comitato per il prestito costruzione casa è sceso, ne rimane ancora Bs. 1.200..
Nel frattempo i soci che non in regola (riferimento ai vecchi soci che hanno pendenze), intendessero  usare il trattore, devono pagare anticipatamente (come del resto fanno se chiamano un trattore da fuori).
Questa decisione è rimasta perché la volontà di estinguere non c'è, e per far capire loro che non è dignitoso, avere e cercare tutto sempre gratis.
Le riunioni si svolgono solo per i soci attivi, in due fasi, una presente tutti e una familiare privatamente con me e Raul che rappresenta il comitato durante le mie assenze.
Il credito che Josefa aveva verso il Comitato per la costruzione del Caseificio è stato condonato a seguito dell'infortunio Raul.
I  crediti in essere (dei soci in regola)  per lo svolgimento dell'attività, non hanno sofferenze.

Cassa :

  •   Contributo di $ 1.000 quale Fondo per avviamento Associazione (all'istituzione anno     
    2001)
  •   Quota di Bs.500 (pari a circa $70) in qualità di soci (ci rappresenta Pippo Ferrari , 
    presidente  del
    Comitato Kausaya di Zanica)
  •   Per l'infortunio di Raul si è intervenuti inizialmente con $ 2.000 + Bs.8.327 ($ 1.182)
    cancellando i debiti  dell'utilizzo trattore e il condono del credito che avevamo con   
    Josefa, per l'aiuto  alla    costruzione Caseificio e poi interverremo quando sarà ancora 
    Necessario (totale € 2.272).
  •   Per  la messa in sicurezza del bacino si è attinto alla cassa Aymara che vanta un
    credito da  Comitato di $ 1.552 (vedere consuntivo 2009)

Situazione economica “Associazione Aymara”

La situazione finanziaria,  è in attivo di Bs 6.308,81 =(€ 630) e di $ 754,11= (€ 520),  i crediti che l'associazione vanta nei confronti dei soci ammontano a Bs 833,5 ( € 83 ) e un credito da Comitato di $1552 (€ 1070) . Sommato il tutto, il capitale ammonta a  € 2.303  alla data del 31 dicembre 2009.
Per debiti degli altri soci (debitori incalliti) bisognerà aspettare e sperare, se non cancellano l'unica garanzia che abbiamo sono i Bs. 200 della quota di ingresso, ad eccezione di Pastor (debito con Max).


L) DEBITI COMITATO
abbiamo  sistemato l'uso del trattore fino al 31 dicembre 2009. 

Amministrazione:

Raul prosegue con i compiti affidati a Lui con soddisfazione reciproca (durante la degenza in La Paz ha continuato per quanto gli era possibile, sto aumentandogli la responsabilità per avere solo una persona con cui interloquire, anche se Max terrà sempre il controllo dei movimenti economici.
Con il nuovo anno e dopo delibera del Comitato, penso di trasferire i soldi direttamente sul C/C di Raul, eviteremo di scervellarci con la tenuta dei due conti di Max, Aymara e Comitato e quelli che gestisce al campo Raul
I bilanci che per ora si stanno tenendo con supporto informatico, sono quelli della finca di Esteban, e  di Manuelito e del caseificio di Josefa.
Proseguono le registrazioni  delle produzioni nelle fattorie.

M) Necessità Varie

Si è potuto avere accesso alla posta elettronica e a internet, acquistando un Modem da TIGO colagato al cellulare di Raul, funziona con soddisfazione anche se non al 100%.
Si sta predisponendo anche il sito Internet, abbiamo già acquistato la pagina Web, del problema si sta interessando Raul.

Si evidenzia sempre più la difficoltà di reperimento del personale e dell'aumento del costo della mano d'opera,  per effettuare i raccolti, Raul ha cercato di imballare anche l'orzo e l'avena ma per quest'ultima ci vorrebbe un'imballatrice con la bocca più larga ma senza aumentare troppo il peso delle balle, ho già valutato il tipo disponibile sul mercato con il relativo costo, appena ci sarà disponibilità finanziaria affronteremo la spesa e decideremo la  quota  di  partecipazione all'acquisto e invio.

Stiamo cercando di acquistare dal Patronato S. Vincenzo  una pentola di raffreddamento del latte con pala girevole per immagazzinare il latte quando la produzione è bassa, per potere lavorare il latte  una volta al giorno o ogni 2 giorni (secondo la quantità disponibile) e non due volte nella medesima giornata, ottenendo un risparmio economico e di tempo lavoro. Stò aspettando che mi dicano il costo e l'informazione circa il voltaggio e se funziona, dalle notizie avute da P. Matteo bisogna che Raul vada sul posto e valutare il funzionamento.


N) Progetto Raul

Raul mi ha finalmente fatto pervenire un programma  di FORMAZIONE AGROMECCANICA, aperto ai giovani della zona.
Il progetto consiste nella formazione tecnica ai giovani, sulla conoscenza della meccanica agraria, informazione con supporti tecnico (filmati diapositive ecc.), di quanto c'è sul mercato, nozioni di matematica per poter tenere le registrazioni, conoscenze delle sementi e dei foraggi ecc…
Terminato questa prima fase si passerà alla conoscenza diretta dell'utilizzo dei vari macchinari con esperimenti su piccoli appezzamenti nei vari campi dei partecipanti (in pratica si ripete quanto è stato fatto con la nostra presenza durante questi 10 anni, ma con il vantaggio che gli esperimenti già sono consolidati), per vincere direttamente le diffidenze che comportano i cambi in quella società.
La copertura finanziaria sarà da valutare, loro inizieranno con quote e cercando risorse dove possibile, il Comitato di Zanica vedrà come potrà aiutare….., non è stato promesso niente per il momento (anche alla luce della situazione finanziaria attuale), solo ho dato l'assicurazione che non li lasceremo soli.



IL PROGETTO A  DICEMBRE  2009


Facciamo il punto della situazione:

Interventi a Kausaya, realizzati con i fondi raccolti dal Comitato/Zanica, dall'inizio del progetto – (costituzione del Comitato: 12 febbrai 2001)

“Cosa è stato realizzato”

A- Costruzione delle seguenti strutture  (BENI IMMOBILI)

N.B.:  immobili che compongono i complesso sorto accanto all'abitazione di Esteban;
                lavori realizzati con il totale contributo del Comitato:
  • Garage per trattore (costruita dal campesinos prima dell'arrivo del medesimo, 
  abbattuto e  ricollocato in altro spazio [pareti pericolanti])
  • Magazzino officina (Primo container: ricoperte pareti e fatto tetto)
  • Casa ospiti/collaboratori progetto e visite (ampliato nel 2004, ricavandone due stanze e 
              una stanzetta che utilizziamo come ufficio.
  • Pozzo per acqua già esistente, coperto con tetto e montato pompa manuale (ora in disuso 
  per inquinamento.
  • Magazzino per macchine agricole (struttura chiusa su tre lati)
  • Stalla  ( tre pareti, tetto,  mangiatoia, abbeveratoi, capienza per n.8 mucche)
  • Stalla (Ampliata con altre tre campate 2001- 2003-2005, attualmente composta da 5   
              Campate lunghezza totale mt.20 )
  • Magazzino/laboratorio per donne (Secondo container, sistemato come il primo)
  • Locale per casera (ora deposito prodotti caseari) 
  • Fienile/deposito raccolti (struttura coperta, appoggiato al retro stalla e  magazzino
              macchine con cinque campate sul fronte (lunghezza totale mt. 20 larghezza mt 7)
  • Ampliamento corpo centrale stalla, per sala mungitura (come suggerito dal tecnico)
  • Fognatura e pozzo perdente
  • Due pozzi profondi per acqua non salata (uno per Manuelito e uno per  Esteban)
  • Un pozzo scavato con trivella meccanica (dovrebbe essere sufficiente per i tre soci)
  • Bacino di 12 metri con capienza fino a L. 10.000, solette sui tre anelli e chiusura del piano
  terra per riparare i quadri elettrici, ricavandone un locale per metter e i carburanti e le
  piccole macchine.
  • Nuovo allacciamento elettrico diretto alla linea principale (a carico comitato), terminato 
  primi di agosto

N.B. lavori realizzati con parziale contributo dei campesinos

  • Porcilaia (in società Manuelito Raul)
  • Stalla (con magazzino per eventuale casera) per Manuelito
  • Stalla (con locale per eventuale casera) per Martin
  • Tettoia per foraggi ( per Martin)
  • Stalla per pecore vitellini e maiali (per Esteban)
  • Stalla (ampliamento di altre due campate con allineamento sala mungitura Esteban)
  • Cucina-bagno-camera da letto (Esteban)
  • Serra per ortaggi (Manuelito)
  • Caseificio per lavorazione formaggi  ( per Josefa)
  • Serra per coltivazione ortaggi (per Manuelito)
  • Tettoia per conservazione cereali (per Manuelito)
  • Locale per macinazione e deposito farine (ricavato nell'ultimo ampliamento stalla)
  • Locale per vitellini (ricavato nel primo deposi macchinari)
  • Cortile  (Esteban pavimentato con pietre e con cemento)
  • Casa di abitazione con tre vani più servizi (per Manuelito)

In costruzione:

  • Casa di abitazione (Manuelito contributo già concesso di $ 500 più prestito di € 500), la 
  Famiglia si è già trasferita, manca da completare la cucina e il bagno.
  •   Completamento allargamento stalla (già coperta con il tetto(Esteban)
  •   Modifica stalla Manuelito
  •   Barriere al bacino


Materiali e macchine

B) Invio di Onduline/Macchine/attrezzi agricoli/altro materiale  (BENI MOBILI)

  •     1  trattore mod SAME Explorer II., 1 aratro bivomere, 1 erpice, 1 generatore,
        Carro agricolo e il completamento di onduline per mt 2.000 circa., una pompa 
          manuale per pozzo, inviate a maggio 2000, acquistati da Ferrari Pippo, prima della
          costituzione ufficiale del Comitato
  •     1  aratro monovomere, 1 seminatrice, 1 girella per fieno, 1 barra falciante, 1 cavafossi,
  •     1  carro ribaltabile usato (donato) e sistemato, inviato a settembre 2001, 
  •     8  macchine per cucito, n.4 macchine per maglieria  (non nuove), n. 1 rimagliatrice
          e una aspa-roccatrice, inviate con vari container dal 2001, donate da benefattori.
          (parte di queste macchine sono state donate all'associazione Yanapakuna di Potosi)
  •     1  mungitrice usata, pompa vuoto e macchina per mettere in andana il fieno,
          donati dalla Ciudad de los Niños Chapare (Bolivia). 
  •     1  macchina scava patate, inviata a gennaio 2003, acquistata dal Comitato 
  •     1  moto falciatrice tipo BCS  620 per taglio erba medica durante le piogge,  (già
            sperimentata). inviata a marzo 2004, acquistata dal Comitato . 
  •     1  imballatrice fieno inviata a giugno 2005.
  •     1  moto falciatrice tipo Grillino regalataci 2007.
  •     1  scrematrice capacità lt.15
  •     1  pentola con serpentina raffreddamento da lt.105.
  •     1  Mungitrice usata a carrello inviata dall'Italia nel 2008
  •     1  Motofalciatrice BCS 622 per taglio erba medica e eventuale sostituzione momentanea
          barra falciante 2009.

C)                Invio di  (BENI DI CONSUMO)

  •           Sementi  circa 600 Kg comprendenti. Orzo, Avena, Prato Stabile, Erba medica 
  •           Triticale (quest'ultima non passata all'analisi del Ministero dell'Agricultura
              Boliviano e distrutta), Inviate a settembre 2001- (donate da benefattori)
  •             Stoffe per laboratorio e vestiario per abitanti Kausaya (donate da benefattori)
  •             Sementi di Erba Medica Kg 150 invio ottobre 2003 
  •             Sementi di Erba Medica Kg.  80 invio giugno 2004 
  •             Sementi erba medica Kg 120 invio ottobre 2007
  •             Panico Kg 25 per esperimento ottobre 2007
  •             Segale  (kg. 4 tramite pacchetto postale) 2008
  •             Segale  (kg. 8 tramite pacchetti  postali) 2009
  •             Loyetto (kg  6 un pacchetto postale e a mano Pippo) 2009

N:B: le sementi di erba medica inviate nel 2003 e 2004,sono state acquistate dal 
Comitato, i Campesinos  hanno partecipato alla spesa in ragione del 10%, mentre per quelle e inviate a ottobre 2007 i Campesinos hanno contribuito pagando il costo reale sostenuto in Italia, escluse le spese di spedizione e doganali queste ultime sono state cancellate con il fondo cassa dell'associazione “Aymara”     

E) SPESE PER  USO TRATTORE,

Le spese riguardano
  •                 contributo all'Associazione Aymara: la quota oraria per il tempo in cui il trattore viene utilizzato sui terreni “sperimentali”, messi a disposizione dai soci  e compartecipazione alle spese in percentuali, per l'uso normale
  •                 retribuzione mensile al trattorista,(B.350),come da contratto  del gennaio 2008 valido fino al 31 dicembre 2009.
  •                 N.B. L'Associazione Aymara compartecipa con una piccola quota derivante dalla quota di Bs. 5,00 per ora di utilizzo trattore, che verserà direttamente al trattorista sulla base delle ore lavorate.

F) ALLEVAMENTO: contributi per l'acquisto di nº.9 mucche (nº 3 a Esteban, nº 3 a Manuelito, nª 3 a Martin : le prime al 90%,le seconde al 75%, le terze al 50%,le quarte al 25% del costo della singola bestia). Per Martin si è partecipati all'acquisto di due prime mucche con la partecipazione del 90% e la terza con la partecipazione del 75%.
Contributi per l'acquisto di farine per bilanciati durante l'esperimento nelle tre stalle fino alla fine del 2008 per Bs. 30.651 (€ 3.600)
Dal 2009 i bilanciati sono a carico dei Campesinos, in via eccezzionale per premiarli il comitato ha regalato, dopo che loro hanno acquistato la quantità necessaria, Kg. 1.000 e il trasporto.

G) Presenza di PIPPO FERRARI  per seguire direttamente il progetto.

  • Viaggio: 1°    dal 04/07/2000    al  16/12/2000  (pagato da Pippo)
  • Viaggio  2 °  dal 04/03/2001    al  18/05/2001 (  “      dal Comitato)
  • Viaggio  3 °  dal 19/10/2001    al  19/12/2001 (  “    da Pippo)
  • Viaggio  4°    dal 17/03/2002 al 09/06/2002 (  “    dal Comitato per donazione da parte di un benefattore) 
  • Viaggio  5°    dal    29/03/2003  al  07/12/2003  (pagato dal comitato un mese a/r),  (il ritorno non è stato utilizzato causa la durata di otto mesi della mia permanenza)
  per il rientro biglietto acquistato a La Paz a/r valido 3 mesi(pagato dal   
  Comitato).                                                                                     
  • Viaggio  6°    dal    06/03/2004  al  01/08/2004 ( rientro in Bolivia con il ritorno del 
                          biglietto dicembre 2003) per il rientro in Italia biglietto acquistato a La Paz
                          validità 3 mesi, utilizzato l' andata,  il ritorno non utilizzato,                       
                          (pagato da Pippo)
  • Viaggio  7º    dal    19/08/2005  al 13/11/2005  acquistato a La Paz a/r validità tre mesi       
                          (pagato dal comitato)
  • Viaggio  8°    dal 03/03/2006 al 12/05/2006  (pagato dal Patronato S. Vincenzo)
  • Viaggio  9º    dal 17/09/2006 al 16/11/2006 (contributo di Pippo per € 800)
  • Viaggio 10°    dal 25/02/2007 al 16/05/2007 (pagato dal comitato)
  • Viaggio 11º    dal 17/05/2008 al 17/07/2008  (pagato dal comitato) 
  • Viaggio 12º    dal 09/03/2009 al 31/05/2009  (pagato dal comitato)
  • Viaggio 13°    dal 14/10/2009 al 07/12/2009  (pagato dal Comitato)
                        **Rientro: Cambiato data per essere presente al concerto (la differenza   
                                    per spostamento data rientro,  il 50% pagato da Pippo)                   

H) SPESE  “VARIE” sostenute in BOLIVIA per
  • manutenzione “casa ospiti”, rimborso viaggi interni a Pippo e campesinos, trasporto materiale, luce, telefonate, acquisto attrezzature minute per magazzino:  tutte spese  riferite alla  sperimentazione progetto.
                                                                                     
N.b. Per le spese del volontario (alloggio, quando non è a Kausaya), vitto ecc, sono state sempre sostenute personalmente dal medesimo, ai fini di eventuali costi richiesti dai volontari che dovrebbero andare a carico del comitato, bisognerà tener presente una cifra di almeno € 500 mensili.


Kausaya, Dicembre 2009

Il Presidente  - Giuseppe Ferrari
   


Webmaster: Nespoli Matteo - Tel. 340-7414657 Area RiservataLast Upd. sabato 31 maggio 2014